5 rimedi per ridurre il gonfiore addominale

18 Maggio, 2020

Quante volte ci ritroviamo a dire “mi sento gonfio” oppure dopo un pasto “non riesco a digerire bene perché mi sento gonfio”?

Andiamo a scoprire che cos’è il gonfiore addominale, cosa può provocarlo e i rimedi naturali per il gonfiore addominale.

L’idea che l’intestino sia il nostro secondo cervello ormai trova sempre più riscontri scientifici. Nell’intestino vengono prodotti ormoni, componenti del sistema immunitario, neurotrasmettitori e altre sostanze biologiche. La flora batterica che popola il nostro intestino è la nostra prima difesa contro eventuali organismi nocivi (patogeni) e partecipa alla giusta assimilazione di nutrienti che introduciamo quotidianamente con l’alimentazione. Proprio per questi motivi è importante prendersene cura, anche se non è sempre facile. Essendo molto sensibile, la flora batterica, si può alterare e uno dei sintomi più frequenti al quale si può andare incontro è il gonfiore addominale.

Che cos’è il gonfiore addominale?

Circa 2 italiani su 10 soffrono o hanno sofferto di gonfiore addominale. Questo perché il nostro stile di vita, la nostra alimentazione, ci espongono inevitabilmente al rischio di compromettere il delicato equilibrio intestinale.

Il gonfiore addominale è un fastidio determinato da una sensazione di aumentata tensione a livello dell’addome, causata dall’eccessivo accumulo di gas nello stomaco e intestino.

Può capitare occasionalmente, magari dopo un pasto un po’ troppo abbondante, ma alle volte questo disturbo si presenta inaspettato, senza nessuna causa apparente.

Altre volte invece accompagna altri disturbi, come la stitichezza o la sindrome premestruale.

Essendo poi una sensazione di gonfiore e tensione, la persona che ne soffre si sente notevolmente a disagio, fino ad arrivare a soffrire di dolore addominale.

Questa condizione può essere sgradevole anche dal punto di vista estetico e rappresentare un grosso limite per la persona che ne soffre.

Cosa può provocare gonfiore addominale?

Il gonfiore addominale è composto essenzialmente da gas presente in eccesso dall’intestino. Questo eccesso di gas può essere dovuto semplicemente al fatto che lo ingeriamo noi mentre mangiamo, nei casi in cui si mangi velocemente o con voracità. Oppure può formarsi direttamente nel nostro intestino, a causa della fermentazione di alimenti come zuccheri, fibre e lieviti, oppure a causa di fenomeni putrefattivi dovuti all’eccesso di proteine nella dieta.

Anche quando la parete intestinale è irritata ed infiammata, si produce gonfiore addominale, e dal punto di vista della dieta, questo può avvenire se si abusa di spezie e condimenti, cibi fritti, caffè e super alcolici.
Un caso particolare è rappresentato da chi risulta intollerante o celiaco. In quel caso l’assunzione di lattosio o glutine può causare inevitabilmente gonfiore addominale.
Inoltre, nel caso in cui la nostra flora intestinale sia alterata per cause che vanno al di là del cibo, come per esempio l’uso recente di antibiotici, influenza intestinale, uso frequente di farmaci o semplicemente stress; Anche per questi motivi potremmo ritrovarci con gonfiore addominale.

Gonfiore addominale. Le cause

Riassumendo quindi le cause purtroppo possono essere molteplici, poiché questo organo digestivo è estremamente sensibile, ed esposto quotidianamente a sostanze che ne possono alterare la funzionalità.

La cause principali possono essere:

  • Stitichezza
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Sindrome premestruale
  • Cattiva digestione
  • Patologie epatiche ed intestinali
  • Alimentazione ricca di grassi e zuccheri, bevande gasate
  • Alimentazione con eccesso di fibra
  • Stati di tensione o stress, mal di testa
  • Mangiare velocemente
  • Intolleranza al lattosio o celiachia
  • Rimedi naturali per il gonfiore addominale

Cosa possiamo fare quindi per ridurre questo fastidio?

Prima di tutto è importante correggere le proprie abitudini che possono essere alla causa del gonfiore addominale.

In particolare dobbiamo tenere a mente di: bere almeno 1,5 L d’acqua al giorno, mangiare lentamente e masticando bene il cibo, evitare abusi di cibi grassi, zuccherini o molto speziati; non bere più di 2 o 3 caffè al giorno, praticare giornalmente pratiche di distensione addominale, come yoga o pilates, in quanto possono darci una sensazione di rilassamento.

Esistono anche dei rimedi naturali, nel caso in cui compaia il gonfiore, che risultano molto efficaci:

  • Zenzero: un ottimo rimedio contro il gonfiore addominale è la radice fresca di questa pianta, poiché le proprietà dello zenzero e dei suoi principi attivi, sono antiinfiammatorie e carminative, cioè favoriscono la normaledigestione e allontana i gas dal nostro intestino. Possiamo assumerlo come zenzero candito, oppure zenzero in polvere, o ancora grattugiando la radice fresca nei nostri piatti, anche più volte al giorno.
    Lo zenzero viene usato in moltissime ricette ed è facile da reperire anche nei negozi alimentari.
  • Finocchio: questa pianta dal piacevole aroma possiede un frutto particolarmente ricco di specifiche vitamine e Sali minerali che riducono la flatulenza ed il gonfiore addominale. Inoltre ha una funzione disintossicante del fegato. Infine essendo ricco di flavonoidi e fitoestrogeni, il finocchio ha un’azione regolarizzante del ciclo mestruale.
  • Carbone vegetale: questa particolare sostanza presenta un importante rimedio alla flatulenza, grazie alla mucillagine che crea nell’intestino. Tuttavia, proprio per questa sua azione, deve essere assunto lontano dai farmaci, e può indurre stitichezza.
  • Probiotici: sono dei fermenti vivi o essiccati, un ottimo rimedio per chi soffre di disbiosi o più in generale disordine intestinale, grazie alla loro azione antinfiammatoria e capacità di riequilibrare la flora intestinale. Sono componenti molto frequenti negli integratori alimentari che combattono appunto il disordine intestinale.

Un rimedio completo: Xanaslim® Pancia Piatta

Nei laboratori PromoPharma® è stato sviluppato Xanaslim® Pancia Piatta, un integratore composto da estratti secchi di piante e principi attivi di origine vegetale, per gestire le diverse cause del gonfiore addominale. Risulta particolarmente adatto per le persone che soffrono di questo fastidio causato da diverse cause, quali:

  • Cattiva digestione
  • Scorretta alimentazione
  • Stress e stati d’ansia
  • Flatulenza
  • Flora batterica intestinale alterata.

Perché funziona? Quali sono i suoi componenti?

È un integratore completo nella sua formulazione perché va ad agire su tutte le possibili cause del gonfiore addominale.

  • ENZIMI DIGESTIVI
    Una carenza di Enzimi può rappresentare la causa di una cattiva digestione e provocare fastidiosi dolori, gonfiore e flatulenza.
    Troviamo le Galattosidasi, enzimi essenziali per l’organismo perché favoriscono la digestione degli alimenti, in particolare: l’α-galattosidasi favorisce la digestione degli oligosaccaridi presenti nelle farine bianche, nei legumi e nella frutta evitando che diventino un substrato di fermentazione per determinati tipi di microrganismi che popolano l’intestino.
  • PROBIOTICI
    L’assunzione di Probiotici è utile per riequilibrare la flora batterica intestinale e per contrastare la formazione di gonfiore e meteorismo.
    L. plantarum (microrganismo probiotico) contrasta efficacemente i batteri gasogeni (che producono gas e aria). Un altro probiotico, è L. acidophilus in grado di migliorare la digestione e favorire l’assimilazione dei nutrienti dal cibo. Contribuisce, inoltre, alla produzione dell’enzima lattasi per la digestione del lattosio.
  • FINOCCHIO
    Il Finocchio è un carminativo ovvero che permette l’espulsione dei gas dallo stomaco e dall’intestino. Diminuisce il gonfiore addominale limitando la fermentazione intestinale.
  • ZENZERO
    La radice di Zenzero, anch’essa un efficiente carminativo, è in grado di favorire la digestione aumentando la produzione di saliva, bile e succhi gastrici, alleviando in questo modo gonfiori e crampi dovuti ai gas intestinali.
  • CAMOMILLA
    La Camomilla agisce sull’organismo donando un effetto rilassante su di esso. Inoltre, possiede proprietà carminative e digestive in grado di alleviare i dolori addominali.

Come assumerlo?

Si consiglia l’assunzione di 1-2 capsule al giorno, prima dei pasti principali. Il prodotto è inoltre stato formulato in capsule gastroresistenti per preservare enzimi e probiotici dalla degradazione operata dai succhi gastrici

Iscriviti alla newsletter

Ci prendiamo cura di te con aggiornamenti e approfondimenti dal mondo PromoPharma